L’inizio del Carnevale è un evento irrinunciabile per i bambini, ma lo è anche per chiunque abbia il desiderio di liberare l’anima infantile che ogni adulto conserva dentro di sé.  A Savona il Carnevale inizia con l’arrivo dal mare della maschera di Re Cicciolin accompagnato dalla sua Corte. Anche quest’anno Assonautica è stata, insieme all’associazione A Campanassa, protagonista di questo Carnevale.

  In realtà i veri protagonisti sono stati  però i bambini in maschera sulle 27 imbarcazioni messe a disposizione dai soci di Assonautica. Erano una sessantina. Complessivamente, tra  bambini e genitori, sono state imbarcate più di cento persone, oltre a Re Cicciolin con la sua Corte ed un gruppo di musicisti della Banda Forzano.

L’iscrizione dei bambini era avvenuta nei giorni scorsi e le prenotazioni erano già state abbinate ad imbarcazioni dei soci in base ai limiti di imbarco delle stesse. Anche i salvagenti per i bambini, che variano in base al peso, erano già predisposti.

All’arrivo nella sede di Assonautica sono stati accompagnati in un breve percorso a piedi per raggiungere i pontili di ormeggio di Santa Lucia e di Miramare e per loro era già Carnevale. Un giro in barca, per i bambini abituati a vivere il mare solo dalla spiaggia, è già una bella avventura e navigare a fianco di re Cicciolin la rende ancora più speciale.

Il clima era festoso, anche per il contributo dato dalla presenza della banda su una delle imbarcazioni, la loro musica allegra è stata apprezzata da tutti.

Per Assonautica è stato un evento molto impegnativo, ricompensato però dalla soddisfazione di avere regalato una splendida giornata ai piccoli ospiti e di avere tributato al Re del Carnevale Savonese l’accoglienza  trionfale che merita. Cicciolin rappresenta il modello del tipico savonese, un marinaio burbero, un po’ chiuso di carattere, ma con un grande cuore. E’ un personaggio di grande sensibilità, proprio come l’attore Paolo Nobel che da diversi anni lo interpreta. Cicciolin ha dichiarato che, con tutta la sua Corte, cercherà di portare il buonumore nelle Case di riposo, nel reparto Pediatrico dell’Ospedale e nelle scuole primarie. Quest’anno è intenzionato a fare meno sfilate in giro per l’Italia, si dedicherà maggiormente al sociale. E’ un personaggio molto positivo e per questo è tanto amato dai savonesi. Ad accoglierlo alla Torretta c’era infatti una folla enorme, oltre ai figuranti nei costumi storici della Campanassa ed ai tanti gruppi in maschera provenienti da varie città della Liguria, del Piemonte e della Valle D’Aosta.

Assonautica, molto soddisfatta per l’entusiasmo e per i complimenti ricevuti, ringrazia gli organizzatori e tutti i soci che con il loro impegno hanno reso possibile la realizzazione di questa meravigliosa festa. Dà appuntamento ai bambini al 18 febbraio, per salutare Cicciolin e la chiusura del Carnevale con un pomeriggio di allegria e di pentolacce.

 

 


061289