Le lezioni di marineria che Assonautica svolge nelle scuole savonesi quest’anno sono iniziate tra i banchi della Scuola primaria “Francesco Mignone” di Legino, con gli alunni della prima classe. E’ stato proiettato il video documentario del riposizionamento in mare della scultura in ceramica raffigurante la Torretta di Savona, opera dello scultore ceramista Umberto Ghersi, avvenuto nell’estate del 2014. Quello della “Torretta sommersa” è un argomento che affascina sempre i bambini, sono molto interessati alle spiegazioni ma soprattutto alle immagini subacquee che illustrano quell’evento, sconosciuto alla maggior parte di loro.

Alla proiezione video ha fatto seguito una prova pratica sui nodi marinari durante la quale i  “marinai di domani” hanno fatto la prima conoscenza delle cime e del loro utilizzo sia nella nautica che nella vita di tutti i giorni. Saper fare un nodo di giunzione, di accorciamento o di arresto in modo che resista e che, nello stesso tempo, si possa sciogliere con facilità richiede una certa manualità. I bambini imparano facilmente e nello stesso tempo si divertono.

Le lezioni di “arti marinare” sono poi continuate, nello stesso pomeriggio, con gli alunni delle seconde classi . Nel corso dell’anno scolastico anche le terze, le quarte e le quinte avranno l’opportunità di assistervi. La  programmazione delle lezioni è già stata concordata tra Assonautica ed il corpo insegnanti della Scuola “Francesco Mignone” e prevede, oltre alla proiezione di video ed all’insegnamento dei nodi marinari, anche lezioni riguardanti la sicurezza in mare ( strumenti e metodi di comunicazione, significato delle bandiere di segnalazione) e lezioni riguardanti i fondali del nostro litorale.

In una città affacciata sul mare è importante imparare a conoscerlo, per apprezzare ciò che ad esso è collegato, per scoprire le opportunità che ci può offrire, per viverlo.

Un’insegnante della Scuola “Francesco Mignone” dopo la lezione di “Arti marinare” ha fatto raccontare ai bambini della prima classe, attraverso un disegno, ciò a cui avevano assistito. Hanno solo sei anni ma sono riusciti a rappresentare con le matite colorate l’argomento della lezione e, guardando quei disegni, ci si rende conto che ciò che hanno ascoltato li ha interessati davvero.

Assonautica è molto soddisfatta dell’apprezzamento ottenuto  nelle scuole  grazie alla  dedizione del “ Gruppo Arti Marinare” che, già in questo inizio d’anno, ha un calendario ricco di impegni.  Ringrazia tutti i soci che partecipano alle lezioni ed augura buon vento ai piccoli “marinai di domani”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

questo articolo è anche su IVG e su Savona news

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

061289